Loading...

Just do it. Fallo e basta.

È stata LA notizia della settimana, e tutti continuano a parlarne.

Lunedì, Nike ha rivelato che Colin Kaepernick – il quarterback NFL senza lavoro che ha generato polemiche per inginocchiarsi durante l’inno nazionale per protestare contro l’ingiustizia razziale e la brutalità della polizia – sarebbe stato presentato per la campagna del 30 ° anniversario di “Just do it”. “Credere in qualcosa. Anche se significa sacrificare tutto”, ha letto un teaser per un annuncio che Kaepernick ha twittato. L’annuncio si è distinto come una dichiarazione audace e di giustizia razziale da Nike e come un’altra dimostrazione del valore dell’azienda, hanno detto gli esperti. Kaepernick ha poi twittato un annuncio completo, in stile commerciale, mercoledì. Il video mostra gli atleti che hanno superato grandi ostacoli per essere tra i migliori nel loro sport. Dall’annuncio iniziale, cartelloni con la faccia di Kaepernick sono apparsi in tutto il paese, da San Francisco a New York. Il presidente Trump è intervenuto sulla campagna Nike e molte discussioni sono state innescate dopo il tweet.

La verità è che l’esposizione del marchio dell’azienda in TV, radio, online e sui social media è balzato alle stelle dal primo annuncio della campagna e l’esposizione organica dei media vale $163.5 million, secondo Apex Marketing.

 

Cosa significa per noi marketers?

Un punto in più o una cattiva pubblicità per la Nike? Sicuramente è stata una mossa coraggiosa da parte del più grande marchio sportivo del mondo, soprattutto perché il tempismo non avrebbe potuto essere migliore con la stagione della NFL che sta per iniziare e con la sua notevole vittoria la scorsa settimana quando l’udienza dell’arbitro ha negato la richiesta della Lega per giudizio sommario a suo favore.

E sicuramente, Nike venderà un sacco di scarpe da ginnastica dopo aver fatto di Colin Kaepernick il volto della sua campagna pubblicitaria per l’anniversario “Just Do It”.

Questa nuova campagna dovrebbe essere la fonte di ispirazione che spinge verso i confini del suo significato intrinseco “Perseguire i tuoi sogni più folli”. Niente è impossibile, niente è fuori portata, finché TU come persona, TU come individuo, TU come essere umano, TU rappresenti i valori che sono più grandi delle cose materiali che puoi anche perdere nella vita. TU non dovresti avere paura di fare certe scelte, di dire certe cose e di fare certe azioni, finché rimani fedele alle tue scelte e mantieni la tua integrità. È un messaggio molto potente che va oltre le scarpe da ginnastica, che va oltre il prodotto e va anche oltre la Nike come marchio.

Molte persone sono state coinvolte nella conversazione e mentre Wall Street non è necessariamente d’accordo con la decisione dell’azienda di prendere posizione (-3% dopo l’annuncio), ha sicuramente creato un sacco di subbuglio, svegliando i media e aumentando il profilo del suo marchio.

Privacy Policy